S. Teresa. Uno Sportello informagiovani per favorire l’inserimento lavorativo

S. TERESA – Un’interfaccia tra il mondo del lavoro e i giovani disoccupati. In tempi di crisi l’Amministrazione comunale di S. Teresa di Riva prova ad offrire uno strumento utile alle fasce giovanili per cercare di comprendere meglio il complesso panorama lavorativo, non solo italiano ma anche esterno. A tale scopo, nella cittadina jonica sarà presto attivato uno sportello “Informagiovani”. La Giunta del sindaco Alberto Morabito ha infatti deliberato l’adesione al progetto “Il lavoro al primo posto” proposto dall’associazione “Gli altri siamo noi” di Jacurso (Cz). “La nostra amministrazione – ha spiegato il sindaco Morabito – ritiene di fondamentale importanza l’informazione e la ricerca di opportunità lavorative per i giovani disoccupati e l’eventuale possibilità di realizzazione di idee di impresa giovanili. Per offrire risposte concrete ai bisogni di lavoro dei giovani – ha proseguito il primo cittadino – abbiamo pensato di istituire uno sportello “Informa lavoro”, allo scopo di dare assistenza continua ai giovani e alla collettività per promuovere e favorire l’imprenditorialià e l’inserimento sociale e lavorativo”. Il progetto dell’associazione calabrese consentirà ai giovani di S. Teresa di avere continue e dirette informazioni sulle opportunità di lavoro. Con il protocollo d’intesa sottoscritto, che avrà validità iniziale per un anno, l’associazione si impegna: a far conoscere tutte le possibilità lavorative presenti in ambito regionale, nazionale ed estero; ad approfondire la legislazione sul lavoro; a pubblicizzare corsi di formazione, stage, borse di studio master e concorsi pubblici; a creare rubriche varie sul lavoro. Ogni 15 giorni la stessa associazione dovrà rendicontare all’Amministrazione le attività svolte. In cambio la municipalità santateresina verserà la somma di 258,46 euro a titolo di rimborso spese. Toccherà infine  sempre al  Comune garantire la consultazione delle proposte in un luogo idoneo.

Leave a Response