Alì Terme. Conclusi i festeggiamenti in onore del patrono S. Rocco

ALI’ TERME – Si sono concluse ieri ad Alì Terme le celebrazioni in onore di San Rocco. I solenni festeggiamenti hanno preso il via di buon mattino. Alle 7, infatti, il paese è stato svegliato dallo sparo di alcuni colpi di mortaretto che hanno annunciato alla cittadinanza l’inizio della festa. Alle 8 il corpo bandistico “Sant’Agata” di Alì, al suono di allegre marce, ha effettuato il giro delle principali vie del paese. Contemporaneamente, nella cappella di Santa Eustochia, sita nel quartiere Mena, ha avuto luogo la celebrazione della prima santa messa della giornata. Alle 11, invece, nella chiesa parrocchiale intitolata a San Rocco è stato officiato il solenne pontificale, al termine del quale si è svolta l’ormai tradizionale benedizione dei cani. Nel pomeriggio, alle 18.30, ha preso il via la processione con il simulacro e la reliquia di San Rocco, donata alla comunità aliese lo scorso 14 maggio da un sacerdote russo, padre Alessio. Il corteo ha percorso il lungomare e la via Francesco Crispi fra due ali di folla festante. Prima del rientro, in piazza Beata Maddalena Morano, ha avuto luogo la celebrazione della santa messa, al termine della quale la statua del santo patrono è stata ricondotta in chiesa dove il parroco Vincenzo D’Arrigo ha consegnato a tutti i fedeli presenti il pane bendetto di San Rocco. La serata è andata avanti con un concerto della banda musicale di Alì in piazza Morano e, a mezzanotte, gli spettacolari fuochi pirotecnici, alcuni dei quali sono stati sparati sul pelo dell’acqua del mare, hanno concluso la giornata in onore del santo di Montpellier. I festeggiamenti in onore di San Rocco si chiuderanno ufficialmente martedì 23 agosto, giorno dell’ottava, quando la statua e la reliquia del patrono verranno condotte in piazza Nino Prestia dove avrà luogo la celebrazione della santa messa che consentirà a tutti gli ammalati e ai disabili di onorare il santo francese.

Leave a Response