Furci. Saldate dal Comune le ditte intervenute in seguito all’alluvione del 2009

FURCI SICULO – Il Comune ha saldato le ditte intervenute in seguito all’alluvione del 2009 che ha causato danni sul lungomare ed in altre arterie cittadine. Gli amministratori hanno fatto fronte alle spese attingendo dal contributo concesso dall’assessorato regionale per le Autonomie locali-Funzione pubblica, per un ammontare di 23mila e 76 euro. In virtù di ciò, è stata liquidata la somma di 5mila e 794 euro ad una ditta di Furci che ha eseguito lavori di somma urgenza sul lungomare per lo sgombero di detriti. Il 2 dicembre del 2009 era stata protocollata in municipio una fattura di 17.760 euro.  Ad una impresa di Roccalumera sono stati liquidati 1.856 euro, al saldo di una fattura di 5.692 euro del 9 febbraio dello scorso anno. La ditta era intervenuta per la pulizia delle vasche dell’impianto di sollevamento liquami sul lungomare. La calamità alla quale fanno riferimento i pagamenti non risparmiò nemmeno le frazioni a monte del centro abitato, compresa la borgata di Artale. Lì era intervenuta una ditta con sede a Casalvecchio Siculo. Eseguì lavori per 6.960 euro, che erano stati pagati solo in parte. Il saldo ammonta a 2.270 euro. Completa il quadro un saldo di 2.936 euro ad una impresa di Furci, a fronte di una fattura per complessivi 9mila euro, presentata il 23 marzo 2010, per interventi di somma urgenza sul lungomare.

Leave a Response