“Taormina Media Award Wolfgang Goethe”, il 15 giugno la cerimonia di premiazione

Taormina – E’ in programma, il prossimo 15 giugno, la cerimonia di premiazione della prima edizione del premio “Taormina Media Award Wolfgang Goethe”, che ha indotto, da mesi, tanti giornalisti a scrivere della “Città del Centauro” su molte testate di tutto il mondo, dalla Cina, alla Svezia, dal Giappone alla Germania . La cerimonia di premiazione è stata inserita nell’ambito del “TaorminaArte filmfest” ove sono  attesi sul palco dell’antica cavea, tra attori e registi italiani e stranieri, non solo i vincitori ma anche i componenti della prestigiosa giuria internazionale. E’ stata confermata, infatti, la partecipazione alla serata  conclusiva del concorso di quanti hanno dato vita alla selezione degli articoli: Giulio Anselmi (Presidente “Ansa”), Mario Ciancio (Direttore de “La Sicilia”), Giovanni Di Lorenzo (Direttore di “Die Zeit”), Vittorio Feltri (giornalista e scrittore), Sebastiano Grasso (inviato speciale “Il Corriere della Sera”), César Antonio Molina (scrittore e poeta, ex ministro della Cultura di Spagna ed ex direttore dell’Istituto Cervantes), Jesper Sventro (poeta e scrittore Accademico Nobel di Svezia).Sarà addirittura presente all’iniziativa il Presidente del Premio Nobel, il poeta svedese  Kjell Espmark. Malgrado si  sia soltanto alla prima edizione il successo è stato notevole non soltanto costituendo una delle più prestigiose iniziative cultural taorminesi ma anche perché col Premio si promuove l’immagine di Taormina nel mondo e, quindi a questa prima edizione ne seguiranno sicuramente tante altre . Il premio è costituito da quattro riconoscimenti da 5mila euro cadauno. Hanno preso parte al concorso, ideato dall’avv. Dino Papale, che ne è anche il Sovrintendente, autori di articoli pubblicati in italiano e in altre lingue. “Taormina ha sempre affascinato poeti e scrittori – ha dichiarato Papale – basta fare i nomi di Wolfgang Goethe, di Edmondo De Amicis,  di André Gide, di Roger Peyrefitte (che, fra l’altro, è stato anche cittadino onorario di Taormina). Come ricordarli, allora? Così ho pensato ad un premio giornalistico-letterario a loro dedicato e che avesse una cadenza annuale. Detto e fatto. Grazie a Sindaco, Giunta, Consiglio Comunale e Taoarte che hanno accettato e fatta loro la proposta; e grazie ad una Giuria prestigiosissima che ci affianca in questo non certo facile compito”.

Leave a Response