Taormina. Chiusa la ludoteca dell’ospedale “S. Vincenzo”. Si cercano nuovi locali

TAORMINA – La ludoteca gestita dall’associazione di solidarietà familiare A.so.fa all’interno dell’ospedale “San Vincenzo” di Taormina è in attesa di una nuova collocazione al secondo piano del nosocomio. La sede finora utilizzata è stata infatti destinata all’attuazione del progetto  dell’ospedale “Bambin Gesù” di Roma per la realizzazione di alcune sale operatorie.
In questo periodo, comunque, non cesseranno le attività ludico-ricreative portate avanti dai volontari dell’A.so.fa anche nell’ambito della Clownterapia, che saranno svolte, in collaborazione con i primari e il personale medico, all’interno delle aree di attesa dei poliambulatori al piano terra dell’ospedale.
“La direzione dell’ospedale di Taormina e il direttore del progetto del Bambino Gesù Giampaolo Grippa  – sottolinea il presidente dell’A.so.fa, Agata Famà – si sono impegnati a realizzare la nuova ludoteca nel più breve tempo possibile ed hanno assicurato tutto il supporto necessario. Abbiamo riscontrato in loro molta disponibilità e apprezzamento per le attività svolte sin qui dai volontari, e per questo li abbiamo ringraziati manifestando tutta la nostra comprensione e disponibilità.”
In questi anni la ludoteca e la Clown terapia hanno riscosso grandissimo apprezzamento e utilità. Molti sono stati i momenti di gioia regalati ai bambini, molti i momenti di conforto rivolti alle famiglie. Solo nel 2010 i bambini ricoverati ospitati in ludoteca sono stati 881. I bambini ospitati durante le ore di visita dei parenti sono stati 1143. Molte sono state le lettere di apprezzamento delle famiglie, diverse le relazioni positive dei medici. A quest’ultimi ed in particolar modo ai Dottori Dario Salvo, Luigi Iudicello, Innocenzo Bianca, Rizzo Giuliana, Poli Daniela, Biondo Giuseppe, al direttore Paolo Cardia, l’A.so.fa vuole rivolgere un ringraziamento particolare per il sostegno e l’incoraggiamento ricevuto.
Ovviamente tutti gli enti istituzionali che hanno finanziato sia il progetto della ludoteca che quello della  Clown Terapia, sono stati informati delle modifiche organizzative e logistiche e della temporanea chiusura della ludoteca. Questo perché ad eccezione delle donazioni che sono state tantissime, tutti gli arredi, giocattoli, strumenti etc… sono stati acquistati con finanziamenti pubblici.

Leave a Response