Teatro. “Interno” del pagliarese Tino Caspanello da domani in scena a Messina

MESSINA – Il pagliarese Tino Caspanello è autore, regista e attore di “Interno”, interpretato anche da Tino Calabrò, che sarà in scena alla Sala Laudamo, da domani al 27 febbraio, per il cartellone “Paradosso sull’autore” curato da Dario Tomasello.
La vicenda si svolge attorno a due uomini, un legame, la necessità di reinventare le parole, l’urgenza di tornare ad ascoltare il suono della voce, di una voce che non possiede più alcun suono. “Un testo – spiega Caspanello –  nasce quasi sempre da una suggestione, ma soprattutto da interrogativi, continua a proporli lungo il suo sviluppo e li porge infine, attraverso la sua realizzazione scenica, a un pubblico. Un testo apre spesso ferite che vorremmo non vedere, che vorremmo non sentire. Ma un teatro ‘indolore’ non serve a nessuno. ‘Interno’ ricostruisce una storia per frammenti, assegnando a ogni elemento compositivo – luogo, arredi, oggetti, episodi, parole – il valore di tessere musive che aiutino il protagonista a ricomporre il quadro complesso di una storia, di una parte di quella sua storia vissuta, per un certo tempo, accanto al partner”.
Caspanello, messinese di Pagliara, fondatore del “Teatro Pubblico Incanto”, è un autore teatrale che ha ottenuto vari riconoscimenti nazionali ed è stato rappresentato in Italia e in Francia. Tra i suoi testi ricordiamo “Mari”, “Rosa” e “Nta ll’aria”. Quest’ultimo, già pubblicato in Italia, sarà edito a breve anche in Francia.

Leave a Response