Roccalumera. Deliberata dalla giunta richiesta di finanziamento per la vigilanza in spiaggia con i bagnini

ROCCALUMERA – Anche per l’estate prossima l’Amministrazione comunale intende avvalersi del servizio di vigilanza in spiaggia, da affidare ad imprese e ditte specializzate nel settore. Così come previsto dalla normativa vigente, avvalendosi del supporto dell’ufficio tecnico, la Giunta ha individuato i tratti di arenile balneabile ed ha espletato le procedure propedeutiche alla richiesta del finanziamento. La documentazione è stata inviata all’assessorato regionale alla Famiglia e alle politiche sociali e, contestualmente, alla Provincia regionale di Messina. La delibera è corredata della spesa analitica per l’assunzione del personale di vigilanza e salvataggio e da una planimetria. In essa viene individuata la spiaggia libera da adibire alla balneazione, otto tratti in tutto, per un totale di 1.300 metri. Si tratta dell’arenile soggetto alla vigilanza e al salvataggio con l’impiego dei bagnini. Il tutto, nel rispetto delle disposizioni emanate dalla Capitaneria di porto. “Riteniamo – spiega il sindaco, Gianni Miasi – che si tratti di un servizio importante ed opportuno, per consentire ai residenti e ai tantissimi villeggianti che trascorrono le vacanze nel nostro paese, di usufruire della spiaggia e del mare in sicurezza, sotto l’occhio vigile di personale specializzato”. Secondo quanto deliberato dalla Giunta municipale, i bagnini saranno impegnati per un totale di dieci ore giornaliere: dalle 9 alle 19. In virtù del breve lasso di tempo per adottare tutti i provvedimenti necessari, con voto separato e all’unanimità, la Giunta ha dichiarato la delibera immediatamente esecutiva. La speranza è che il servizio sia avviato per tempo e non a stagione ormai inoltrata come spesso accade in diversi Comuni, anche in seguito ai ritardi o alla mancata presentazione della richiesta di finanziamento. Lo scorso anno, in questa direzione, le polemiche, a livello provinciale, non sono mancate. Ed in molte spiagge i baywatch, sulle torrette allestite in riva al mare, sono arrivati quando l’estate era ormai giunta al… tramonto.

Leave a Response