Scaletta, contestata dalla minoranza l’approvazione del Bilancio di previsione

SCALETTA – “Siamo stati costretti ad esaminare un documento di notevole importanza, quale il Bilancio di previsione, in soli tre giorni utili. La notifica di convocazione ci è stata recapitata il 22 dicembre scorso per il 28, nel bel mezzo delle feste, peraltro in un periodo in cui il segretario comunale era in ferie”. E’ lo sfogo del capogruppo di “Prospettive per Scaletta”, Gabriele Avigliani, il quale ha contestualmente puntualizzato che “sullo strumento finanziario  pesava come un macigno il parere contrario del revisore dei conti,  Gianfranco Moschella”. Il clima negli ambienti politici scalettesi è particolarmente teso. E ciò è fra l’altro dimostrato dall’abbandono dell’aula dei consiglieri di minoranza Avigliani e Giuseppe Meola. “Nei prossimi giorni – annuncia il capogruppo – invieremo un circostanziato documento all’assessore regionale Caterina Chinnici per sollecitarla a fare ricorso ai mezzi necessari per garantire trasparenza in un piccolo Comune come il nostro, attanagliato da gravi difficoltà economiche”.  I due esponenti di minoranza hanno focalizzato l’attenzione su alcuni “punti critici del documento finanziario”, quale quello che riguarda la riscossione della tassa sui rifiuti solidi urbani. “Risulta singolare l’atteggiamento assunto dall’Amministrazione – dichiarano i consiglieri – che, pur a conoscenza della inagibilità di diverse abitazioni in seguito all’alluvione dell’1 ottobre 2009, approva un ruolo riscossione rifiuti superiore agli anni precedenti. La scelta ormai divenuta abitudinaria della vendita di immobili comunali per rattoppare il buco in bilancio – incalza Avigliani – rappresenta oltre che un depauperamento patrimoniale dell’Ente una soluzione che rinvia la morte finanziaria del Comune di Scaletta». Il Bilancio di previsione è stato approvato sul filo di lana, con 6 voti favorevoli e 5 contrati “e solo grazie alla determinante assenza – chiosa Avigliani – del consigliere di minoranza Francesco Grungo”.

Leave a Response