Furci, festività all’insegna dell’ecumenismo. E questa sera tombolata di beneficenza per il restauro della Cappella del Rosario

FURCI SICULO – Fetività all’insegna dell’ecumenismo, a Furci Siculo, con la celebrazione natalizia della Comunità ortodossa della chiesa di Romania. La funzione, in un primo momento prevista nella chiesetta dedicata alla Madonna della Lettera, è stata celebrata nella chiesa del Rosario di piazza S. Cuore, messa a disposizione dal parroco, mons. Giò Tavilla. Il sacro rito è stato presieduto dal sacerdote ortodosso Martinian Epure ed ha visto la partecipazione di numerosi fedeli. L’iniziativa è stata molto apprezzata dalla comunità rumena, che nella cittadina jonica conta su una folta rappresentanza. Applausi e consensi per il concerto di Capodanno “Te Deum” organizzato dal parroco per domenica scorsa, eseguito dal coro polifonico “Luca Marenzio” e dall’ensemble “Orpheus” di Messina. Per questa sera è prevista, invece, una iniziativa di beneficenza, promossa dall’associazione Arca Polis, in collaborazione con la Pro loco e la parrocchia. La manifestazione avrà luogo a partire dalle 19 nel teatro parrocchiale con musiche tradizionali natalizie (alla zampogna Giampaolo Nunzio, Claudio e Carmelo Crisafulli) e proseguirà con la tombolata della Befana. Il ricavato della serata sarà interamente devoluto al restauro della Cappella della Madonna del Rosario, annessa all’omonima chiesa parrocchiale, già avviato da mons. Tavilla.

Leave a Response