Scaletta. La zona in cui sorge l’Ufficio postale (trasferito ad Alì Terme) è passata da rossa a gialla. E il sindaco sollecita la riapertura dello sportello

SCALETTA – Il sindaco, Mario Briguglio, ha chiesto al direttore della Filiale 1 di Poste italiane di Pistunina di “vagliare l’ipotesi di ripristinare l’esistente ufficio postale” di Scaletta, dallo scorso 9 dicembre trasferito ad Alì Terme in quanto ricadente in “zona rossa”. Nei giorni scorsi il Genio civile ha comunicato l’ultimazione della briglia selettiva nel torrente Saponarà, nelle adiacenze del quale sorge l’ufficio postale. In virtù di ciò, il primo cittadino si è rivolto ai consulenti del Commissario delegato e al Dipartimento regionale di Protezione civile per chiedere delucidazioni sul futuro di quell’area. “I consulenti – spiega Briguglio – ci hanno assicurato che l’area in cui insiste l’ufficio postale, nelle nuove perimetrazioni, rientrerà in ‘zona gialla’, fruibile nelle ore diurne. “Onde evitare dispendio di risorse finanziarie per l’installazione di un container provvisorio – conclude il sindaco – ho chiesto di rivedere la possibilità di ripristinare l’Ufficio esistente”.

Leave a Response