Lombardo e Lo Monaco nelle zone alluvionate: “Appaltato il 70% dei lavori ma attendiamo un segnale forte dallo Stato”

MESSINA – Il presidente della Regione Raffaele Lombardo, insieme al direttore generale della Protezione civile regionale Pietro Lo Monaco, s’e’ recato il giorno di Natale a Giampilieri. Nella scuola statale della frazione di Messina, Lombardo ha incontrato la popolazione e i comitati spontanei dei comuni colpiti dall’alluvione del 2009.
All’incontro hanno preso parte anche gli assessori regionali Mario Centorrino e Daniele Tranchida.
“Abbiamo voluto testimoniare – ha spiegato Lombardo – la vicinanza di tutti i siciliani alle popolazioni colpite da quel drammatico evento e sottolineare la continua attenzione del governo regionale verso questi territori”.
Il presidente della Regione ha annunciato che “verra’ predisposta una norma, affinche’, nei casi in cui si registri la necessita’ e si riscontrino le condizioni, la pubblica amministrazione assuma un congiunto per ciascuna della famiglie colpite da lutto nell’alluvione del 2009”. L’intervento sara’ sottoposto all’esame dell’Assemblea regionale siciliana, gia’ in sede di legge finanziaria.
Nel corso dell’incontro di Giampilieri si e’ verificato anche lo stato degli interventi di messa in sicurezza. Per Pietro Lo Monaco, capo della protezione civile siciliana, “quasi il 70% dei lavori e’ stato appaltato”. Lo Monaco ha anche affrontato il tema della risorse economiche disponibili: “Aspettiamo un segnale forte dallo Stato -ha detto – affinche’ arrivino ulteriori fondi nazionali. In piu’, attendiamo il via libera da Roma per poter utilizzare i finanziamenti reperiti dalla giunta regionale all’interno dei fondi Fas e delle somme liberate dalla riprogrammazione dei fondi Por”.

Leave a Response