Freddo popolare e neve anche sul versante jonico messinese. Chiusa la Sp19 a Casalvecchio

Ancora gelo e neve in Sicilia. La dorsale dei monti Peloritani tra Scaletta e la Valle dell’Alcantara è completamente imbiancata. Ha nevicato ad Antillo, così come a Mandanici, Limina e Roccafiorita. Ma la neve è scesa anche a quote più basse, sfiorando Fiumedinisi, Alì, Casalvecchio, e Savoca. Intanto, a Casalvecchio la Provincia ha disposto la chiusura della Sp 19 bis S. Carlo-Fautarì al km. 0+800 a causa di una frana. Il percorso alternativo è costituito dalla Sp 23.

 Sul versante tirrenico nevischio e grandine hanno colorato di bianco la spiaggia di Brolo. A San Fratello il transito è particolarmente difficile verso Cesarò ed è stata decisa la chiusura delle scuole per oggi. Nevicata molto abbondante a Floresta, dove la coltre ha raggiunto i 50 centimetri di altezza e si circola solo con catene. Traffico bloccato tra Tortorici e le sue frazioni interne dove il gelo ha reso impraticabili le strade provinciali e agricole. Imbiancate pure le Eolie. Sullo Stromboli e il monte Fossa delle Felci, nell’isola di Salina, c’è la neve a quota mille metri. Proprio nelle Eolie scena di panico a bordo dell’aliscafo “Natalie M.” della Ustica Lines a causa dell’urto di un’onda anomala, che ha rotto due vetri dei finestrini laterali. La nave era partita da Lipari alle 7 diretta a Messina con 38 passeggeri, quando a metà traversata per il mare forza 5 l’urto di un’onda anomala ha rotto due vetri dei finestrini laterali.
L’equipaggio si è subito mobilitato per mettere in sicurezza i viaggiatori che sono stati trasferiti nella parte superiore del natante. L’aliscafo, pur con qualche difficoltà, è stato dirottato nel più vicino porto di Milazzo.

 

Leave a Response