Taormina. Bambino di 5 anni azzannato da due cani, guarirà in dieci giorni

TAORMINA. I carabinieri della Compagnia di Taormina ed in particolare quelli della stazione di Graniti hanno segnalato un impiegato 43enne originario del catanese, per omessa custodia e malgoverno di animali.
L’intervento dei militari dell’Arma è scattato dopo una segnalazione pervenuta al 112, con la quale il personale sanitario dell’Ospedale San Vincenzo di Taormina segnalava che era giunto presso il Pronto soccorso un bambino di cinque anni che presentava delle lesioni verosimilmente dovute al morso di un cane.
Nel corso degli accertamenti successivamente effettuati dai militari dell’Arma, è emerso che verosimilmente i due cani avrebbero raggiunto il terreno dove si trovavano il bambino e suo padre, dopo essere usciti dal terreno in cui erano custoditi dal loro proprietario. A seguito delle ricerche effettuate, i carabinieri con l’aiuto della Polizia Municipale e del personale del Corpo Forestale, sono riusciti a rintracciare i due cani che sono stati affidati al personale del servizio veterinario dell’ASP 5 di Taormina. Il proprietario degli animali, un 43enne originario del catanese, è stato denunciato per omessa custodia e malgoverno di animali.
Sono comunque in corso ulteriori accertamenti per chiarire l’esatta dinamica della vicenda. Il bambino ha riportato una prognosi di 10 giorni per le ferite lacero-contuse agli arti inferiori con ecchimosi sul collo e sul tronco.

Leave a Response