Taormina. Rito abbreviato per il dott. Morici accusato di aver ucciso per gelosia 17 anni fa la moglie

TAORMINA – Approderà in aula domani, davanti al gup Grazia Caserta del tribunale di Catania, a 17 anni dal delitto il processo a Vincenzo Morici, il medico accusato di avere ucciso per gelosia la sera del 4 dicembre del 1993 la moglie, la professoressa Antonella Falcidia, nella loro abitazione in via Rosso di San Secondo, a Catania. Il processo si celebra con il rito abbreviato. Vincenzo Morici, primario del reparto di Chirurgia generale dell’ospedale di Taormina, fu arrestato il 14 marzo del 2007, a distanza di oltre 13 anni dalla morte della moglie Antonella Falcidia, in esecuzione di un ordine di custodia cautelare in carcere con l’accusa di omicidio. Il professionista fu scarcerato 25 giorni dopo dal Tribunale del riesame per mancanza di indizi. Decisione poi ribadita dalla Cassazione. L’inchiesta era stata riaperta dalla Procura di Catania nel febbraio del 2007.
 17 

Leave a Response