Casalvecchio Siculo. Uccise lo zio 82enne a colpi d’ascia, condannato a 21 anni di carcere

CASALVECCHIO – La Corte d’Assise di Messina ha condannato a 21 anni di reclusione Giovanni Finocchio, 67 anni, che nell’ottobre del 2008 a Casalvecchio Siculo uccise a colpi d’ascia lo zio di 82 anni al culmine di una lite per motivi di confini di proprietà. All’imputato i magistrati hanno riconosciuto la semi infermità. L’omicidio si verificò nelle campagne casalvetine, a qualche centinaio di metri dall’abbazia di San Pietro e Paolo. Già nel 2001 i due uomini erano stati protagonisti di una violenta lite, sempre per motivi di confini. In quella circostanza, Giovanni Finocchio, armato d’ascia, si era avventato contro l’anziano zio tentando di colpirlo.
 

Leave a Response