Alluvione del 1. ottobre, l’Udc scrive a Berlusconi: “Dimenticati dal Governo”

MESSINA – I consiglieri provinciali dell’UDC e del Centro con D’Alia, Antonino Summa e Matteo Francilia, hanno inviato una lettera aperta al presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, in merito al reperimento di risorse che il Governo nazionale s’impegnerà a trasferire alle zone del Veneto e della Campania, colpite dall’alluvione dei giorni scorsi. Il presidente Berlusconi, che nei giorni scorsi ha visitato alcune zone del Veneto e della Campania colpite dall’alluvione, ha, infatti,  dichiarato che l’aiuto dello Stato sarà immediato e sostanzioso inserendo risorse economiche importanti in  finanziaria.
Nella lettera inviata al premier è stato messo in evidenza che, pur passando un anno dalla tragedia che ha colpito la Provincia di Messina, provocando morti e distruzione, il Governo nazionale ha fatto ben poco. Infatti Summa e Francilia, a più riprese, sottolineano come sia di fondamentale importanza l’inserimento in finanziaria di risorse economiche anche per l’alluvione che ha colpito la Regione Siciliana lo scorso anno, visto l’impegno assunto in quest’altrettanto drammatica occasione da parte di Berlusconi per la Regione Veneto e la Regione Campania.
“Ci auguriamo”- sottolineano i consiglieri provinciali dell’UDC, Antonino Summa e Matteo Francilia, così come è stato scritto nella lettera inviata al premier – “che le popolazioni del Veneto e della Campania che hanno subito questa catastrofica alluvione che ha devastato l’economia di due intere Regioni, non subiscano anch’essi le bugie e le false promesse alle quali sono state sottoposte le popolazioni della provincia di Messina con Scaletta, Giampilieri, Itala, S. Fratello in testa, Comuni della nostra amata Sicilia che da un anno aspettano ancora risorse economiche importanti ed interventi risolutivi da parte del Governo nazionale”.

Leave a Response