Giardini. Si barrica in casa e minaccia il suicidio, salvato dai carabinieri

GIARDINI NAXOS – Il tempestivo intervento dei Carabinieri della compagnia di Taormina e di quelli della stazione di Giardini Naxos ha consentito il salvataggio di un 39enne, il quale dopo essersi barricato all’interno della propria abitazione, ha telefonato dal cellulare al  112, minacciando il suicidio. Nonostante la difficile localizzazione del malintenzionato, che non ha fornito ulteriori indicazioni utili alla sua individuazione, l’operatore della Centrale operativa della Compagnia di Taormina, attivando le procedure del Numero unico europeo 112, ha estrapolato le coordinate geografiche della posizione del telefono cellulare del chiamante, riuscendo così ad indicare, dapprima il Comune da cui proveniva la chiamata e, successivamente, la posizione dell’abitazione al cui interno si era barricato il 39enne.
Nelle fasi concitate dell’intervento, considerato che il 39enne aveva riferito, affacciandosi da una finestra, di essere armato, i carabinieri hanno intrapreso una lunga ed estenuante trattativa al fine di farlo desistere dal compiere l’insano gesto, provvedendo anche precauzionalmente ad interrompere l’erogazione del gas all’interno dell’appartamento.
A quel punto, i carabinieri  – dopo avere predisposto un’adeguata cornice di sicurezza – hanno fatto irruzione attraverso una finestra all’interno dell’abitazione, rinvenendo l’uomo riverso per terra ansimante e, nelle immediate vicinanze, un grosso coltello da cucina.
Prontamente soccorso, il 39enne, che sembrava essere sul punto di perdere conoscenza, benché non presentasse evidenti segni di autolesionismo ma solo difficoltà respiratorie veniva immediatamente affidato alle cure del personale del 118, che provvedeva a trasferirlo presso l’Ospedale di Taormina per le cure del caso. Sono in corso accertamenti dei Carabinieri per risalire alle cause del gesto.

Leave a Response