Taormina. Ato4 rifiuti, i 160 dipendenti dichiarano lo stato d’agitazione

TAORMINA – L’Ato4 rifiuti ha pagato ieri gli stipendi ai 160 dipendenti, rispettando la data del 20 di ogni mese, decisa con i sindacati lo scorso 6 ottobre. “Contestualmente – ha spiegato il direttore, Arturo Vallone – è stato avviato il pagamento degli straordinari arretrati”. Temi al centro di un dibattito aperto tra le parti, affrontati tra l’altro dai lavoratori ieri nel corso di una assemblea. Un’altra delicata questione riguarda le qualifiche e i livelli richiesti dai dipendenti. “Il presidente Leonardo Racco – evidenzia il direttore Vallone – ha assicurato che saranno riconosciuti. Abbiamo assolutamente l’intenzione di dare quanto legittimamente spetta a chi ha svolto mansioni superiori, adeguando i livelli”. Ma le difficoltà, di natura economica, sono tante. Sono numerosi, infatti, i Comuni che hanno accumulato debiti con l’Ambito territoriale: la maggior parte dei 32 (da Scaletta a Taormina compresi quelli dell’Alcantara) che fanno parte dell’Ato4. E ciò fa irritare chi paga con puntualità.

Leave a Response