S. Teresa di Riva. Il sindaco Alberto Morabito: “Entro un anno finalmente anche il nostro paese avrà il Prg”

S. TERESA DI RIVA – “Mi auguro che entro un anno possiamo dire anche a S. Teresa di avere finalmente un Piano regolatore generale”. L’auspicio è del sindaco, Alberto Morabito e fa seguito alla consegna dello schema di massima, da parte dei progettisti incaricati, al protocollo generale del Comune. Lo schema sarà adesso sottoposto all’attenzione del Consiglio comunale per eventuali modifiche. “Dopo i necessari tempi tecnici si procederà alla stesura definitiva, sempre – puntualizza il primo cittadino – alla luce di quelle che sono le linee importanti tracciate dai progettisti nello schema di massima secondo le indicazioni dell’amministrazione, innovative non solo per S. Teresa bensì per l’intero comprensorio”.  Si punta a dare delle risposte alle esigenze del territorio, a partire dalla viabilità. “Purtroppo c’è stato poco da fare per i progettisti – taglia corto Morabito – considerato che il territorio che è stato saccheggiato.  Tuttavia i progettisti hanno fatto uno sforzo sovrumano per mirare ad uno sviluppo organico razionale del nostro paese che, sottolineo, sarà tutto condizionato da scelte prioritarie che riguardano la cittadinanza nel suo complesso. Ho citato la viabilità, ma mi riferisco anche al verde pubblico ed ai parcheggi”. Con tono deciso il sindaco puntualizza che “non ci sarà spazio per l’aumento di cubatura, perché è stata tutta sfruttata in questi anni in modo improprio. Basta dare un’occhiata alle nostre colline o alle aree adiacenti al campo sportivo di Bucalo per toccare con mano lo sviluppo poco razionale in merito alla prospettiva di crescita di S. Teresa. Abbiamo cercato di distribuire la cubatura ancora realizzabile in modo uniforme e condizionata alle necessità di sviluppo del paese nell’interesse della collettività. Questo – conclude Morabito – è il modo nuovo di concepire l’importante strumento urbanistico. Non è concepibile che S. Teresa di Riva, una cittadina di 10mila abitanti, non abbia avuto mai un Piano regolatore generale, ma solo promesse”.

Leave a Response