Messina, gli insegnanti si mobilitano: martedì giornata di protesta e paralisi delle attività didattiche

MESSINA – Anche  a Messina e provincia la Gilda degli insegnanti, in linea con lo stato di agitazione proclamato dal sindacato  nazionale , si mobilita annunciando per martedì 28 settembre una giornata di protesta  che  paralizzerà l´attività didattica non solo a Messina e provincia ma  in tutte le scuole italiane di ogni ordine e grado. Numerosi sono i motivi che spingono il sindacato a scendere sul piede di guerra: in particolare  la decimazione del corpo docenti, il icenziamento in massa dei precari, l´abolizione degli scatti di anzianità e i pesanti tagli al personale ata.
Nella provincia di Messina i tagli operati dal governo si sono tradotti in numeri catastrofici. Ai circa 1000 posti sottratti lo scorso anno, per il 2010/2011 se ne aggiungeranno altri 700 di cui 415 già quantificati per il personale docente (172 alla primaria, 62 alla secondaria di I grado e 181 alla secondaria di II grado) e circa 300 per il personale Ata.
L’assemblea si terrà presso la palestra dell’istituto Verona – Trento di Messina a partire dalle 11. Durante la mattinata è previsto un collegamento web con l´assemblea che si terrà a Roma al Centro congressi Frentani  alla quale parteciperà il coordinatore nazionale, Rino Di Meglio.

Leave a Response