Scaletta. Nuove divise ai vigili urbani grazie ai fondi pro alluvionati

SCALETTA ZANCLEA – I vigili urbani torneranno ad indossare presto le divise, grazie ai fondi pro alluvionati: somme donate da privati cittadini e aziende dopo la tragedia del primo ottobre scorso. L’argomento è stato trattato nel corso dell’ultimo consiglio comunale, domenica mattina ed approvato all’unanimità. I soldi, 2.000 euro, saranno solo anticipati e successivamente reintegrati al momento dell’approvazione del Bilancio. Contestualmente, si è deciso di anticipare anche le somme necessarie per pagare l’assicurazione dei mezzi donati dalla Protezione civile: un pulmino e le auto per l’ufficio tecnico e per i vigili urbani. “Siamo soddisfatti di come sono andate le cose – ha dichiarato il capogruppo di minoranza, Gabriele Avigliani – in quanto le somme prelevate saranno “restituite”, grazie ad un nostro emendamento con il quale è stato evidenziato che non era giusto lasciare le decisioni esclusivamente alla giunta municipale. A nostro avviso – spiega Avigliani – era necessario rendere partecipi i cittadini, attraverso i Comitati e la massima espressione di democrazia che è rappresentata dal Consiglio comunale”. Per la cronaca, sul conto corrente pro alluvionati di Scaletta vi sono complessivamente circa 75mila euro. Di essi, 40mila andranno alla chiesa del Carmelo, gravemente danneggiata dall’alluvione.

Leave a Response