Alì Terme, concluse con il concerto della Fanfara dei carabinieri le celebrazioni per i 100 anni di autonomia

ALI’ TERME – Si sono conclusi ieri con il concerto della Fanfara dei carabinieri, tenuto nel cortile dell’Istituto Maria Ausiliatrice ed al quale ha assisto un numerosissimo pubblico, le celebrazioni in occasione dei 100 anni di autonomia del comune di Alì Terme. Nel corso della mattinata, si è tenuta una seduta straordinaria del Consiglio comunale, al quale hanno preso parte i sindaci di Alì Terme, Lorenzo Grasso, di Alì, Carmelo Satta e di Nizza di Sicilia, Giuseppe Di Tommaso. I lavori sono stati presieduti dal presidente del civico consesso della cittadina termale, Pietro Caminiti. Nel corso della seduta è stata conferita la cittadinanza benemerita al luotenente dei carabinieri in congedo Salvatore Agnello, per tanti anni alla guida della caserma aliese. Al termine della riunione, è stata inaugurata una mostra fotografica, curata dal giovane Antonio Cappo, che racchiude la storia del paese. Alì Terme si staccò dal comune Alì Superiore l’11 luglio del 1911, quando sulla Gazzetta Ufficiale numero 161, veniva pubblicata la legge 394 del 30 giugno 1910 con la quale veniva concessa l’autonomia alla fascia costiera del Comune di Alì, chiamata Marina di Alì. In realtà, la costituzione del Comune di Alì Marina si realizzò soltanto l’anno successivo dopo che furono superati problemi di confini sorti tra le due Alì. Successivamente, a causa del crescente sviluppo termale e dell’importanza assunta dal centro costiero, divenuto sede di importanti uffici pubblici, con Regio Decreto numero 2040 del 18 agosto 1928, l’originario comune di Alì venne aggregato ad Alì Marina. Nel 1946, in virtù del Dll n. 181 del 22 febbraio, il Comune di Alì riottenne definitivamente la propria autonomia. Con la legge regionale numero 250 del 31 luglio 1954 al Comune venne attribuita l’attuale denominazione, Alì Terme, per la presenza di acque terapeutiche.
QUESTA SERA (GIOVEDi’ PRIMO LUGLIO) SU TELE 90 ALLE 21, 05 E ALLE 23, 40 E DOMANI ALLE 14 ANDRA’ IN ONDA LA SEDUTA CONGIUNTA DEL CONSIGLIO COMUNALE.

Leave a Response