Fiumedinisi. I carabinieri trovano 229 cartucce cal. 12 nascoste nella cavità di un alberto. Sequestrato anche un fucile a canne mozze

FIUMEDINISI – I carabinieri della Compagnia Messina sud proseguono l’azione di prevenzione per contrastare l’illecita detenzione di armi. In tale contesto, nella tarda mattinata di ieri, una pattuglia della stazione carabinieri di Fiumedinisi ha rinvenuto abilmente occultato in un’ansa ricavata in un muro di contenimento ubicato in contrada Madonna delle Grazie, un fucile tipo doppietta cal. 16, a canne mozze, con matricola abrasa. Successivamente, sempre a Fiumedinisi, in Contrada Cardia, all’interno di un incavo di un albero, i carabinieri hanno trovato ben 229 cartucce cal. 12 e 10 cartucce da guerra cal. 7,62. Le indagini dei Carabinieri della Compagnia di Messina Sud sono ora finalizzate, anche attraverso degli accertamenti balistici che saranno eseguiti dai Carabinieri del Ris di Messina, a stabilire la provenienza del fucile e sia stato utulizzato di recente per compiere azioni dlinquenziali.

Leave a Response