Nizza di Sicilia. Si denuda in piazza, poi aggredisce familiari e carabinieri: 31enne finisce in carcere

NIZZA DI SICILIA – Estorsione, maltrattamenti in famiglia, violenza a pubblico ufficiale e atti osceni in luogo pubblico. Sono le accuse mosse nei confronti del 31enne A. F., di Nizza di Sicilia, arrestato nella tarda serata di ieri dai carabinieri della stazione di Roccalumera. I militari dell’Arma, intervenuti in piazza Interdonato, sono stati minacciati ed aggrediti dal giovane che, in evidente stato di alterazione psicofisica, poco prima aveva intimato ai propri congiunti di consegnarli la somma di 50 euro. L’uomo è stato bloccato e condotto nelle carceri di Messina Gazzi. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, il 31enne, nel tardo pomeriggio di ieri, avrebbe aggredito i suoi familiari dopo il loro rifiuto di consegnargli 50 euro, una somma che sarebbe stata pretesa giornalmente sin dal mese di settembre dello scorso anno. Sempre secondo la ricostruzione eseguita dai carabinieri di Roccalumera, che hanno agito al comando del maresciallo Santo Arcidiacono, l’uomo si sarebbe poi allontanato raggiungendo piazza Interdonato, dove si è denudato prima di aggredire i militari dell’Arma giunti poco dopo sul posto.

Leave a Response