Furci. Al via il triduo in onore della Patrona: sabato la festa “interna”

FURCI – Entrano nel vivo, con il triduo solenne, i festeggiamenti interni in onore della Madonna del Rosario, Patrona del paese, iniziati lo scorso 29 aprile con la novena. Una celebrazione prettamente religiosa (la festa esterna ha luogo la prima domenica di ottobre) che culminerà sabato, 8 maggio, giorno dedicato alla Beata Vergine. Il triduo si apre oggi alle 17. 30 con il Rosario e la novena. Seguirà la celebrazione della S. Messa presieduta dal reverendo Francesco Venuti, vicario parrocchiale di S. Margherita (Messina). La giornata sarà dedicata ai giovani e da loro animata.  Domani la S. Messa delle 18. 30 sarà celebrata da padre Santino Caminiti, titolare della parrocchia S. Maria della Catena di Roccalumera. Venerdì, vigilia della festa, celebrerà l’Eucaristia il reverendo Paolo Impalà (parroco della cattedrale di S. Lucia del Mela). Seguirà la celebrazione solenne dei primi vespri, presieduti dal parroco di Furci, mons. Giò Tavilla. Al termine, le famiglie riceveranno la benedizione e doneranno alla Vergine Maria un omaggio floreale. Sabato, giorno della festa, alle 10. 30 è prevista la celebrazione eucaristica presieduta dal parroco; alle 11, 45 la preghiera mariana con gli studenti e a mezzogiorno la Supplica. Alle 18.30, S. Messa presieduta dal reverendo Andrea Buccheri, priore parroco del santuario-parrocchia S. Maria del Carmine di Messina.

Leave a Response