Furci, la lezione di mamma coraggio agli studenti della riviera jonica

FURCI – Studenti a lezione di legalità. Un insegnamento speciale, partito dal cuore di  Ninetta Burgio, la mamma coraggio di Niscemi che nel settembre del ’95 perse il figlio diciottenne, Pierantonio Sandri, ucciso dalla mafia apparentemente senza un perché. Il suo corpo è stato ritrovato lo scorso settembre. “Un fatto inimmaginabile – ripete la signora Burgio, con una gioia che si confonde ad un profondo dolore – perché nessuno, in quei luoghi, aveva mai parlato, dato indicazioni per risolvere analoghi casi”.  La donna si è rivolta ai ragazzi degli istituti comprensivi di Furci, Roccalumera, Nizza e Scaletta nel corso di una conferenza-dibattito su “Legalità, etica pubblica e mafia”, che ha avuto luogo nel Centro diurno. Ninetta Burgio è partita dalle virtù del figlio (“un ragazzo buono”), amante della vita, come dimostrato tra l’altro dai suoi pensieri sulla guerra nella ex Jugoslavia, messi nero su bianco prima che morisse (“L’uomo non ha più rispetto di se stesso e del prossimo, bisogna essere convinti che il nostro futuro sarà più certo, se si preparano i giovani, facendoli diventare responsabili e trasparenti”). Con una serenità disarmante ha poi lanciato un messaggio forte, invitando i ragazzi a dire “no alla droga, cultura di morte”. E ad avere “fiducia nelle istituzioni, nello Stato” che nei momenti di disperazione non le ha mai chiuso le porte. L’intervento di Ninetta Burgio è stato il sigillo al progetto sulla legalità. Alla manifestazione conclusiva, sono intervenuti tra gli altri i dirigenti scolastici di Furci (Annabella Sgroi), Roccalumera (Enza Interdonato), Nizza (Laura Tringali) e Scaletta (Vera Munafò); i sindaci di Furci e Roccalumera, Bruno Parisi e Gianni Miasi con i rispettivi baby primi cittadini Carmelo Micalizzi e Roberto Muscolino; il Sostituto procuratore generale di Messina, Marcello Minasi e le docenti referenti del progetto: Palma Settimo, Maria Antonia Toscano, Annamaria Foti e Carmelita Isaja.

Leave a Response