xxxxxxxxxx

ALI’ TERME – Ormai le lamentele sono tante, tantissime, per quanto riguarda la gestione dei passi carrabili sul lungomare, ‘’regalato’’ ai privati dal Comune che, soprattutto nel passato, è stato prodigo nel beneficiare decine di automobilisti. Da qui il malcontento anche perché il più delle volte non si giustifica o almeno non si riesce a capire tanta disponibilità. Strisce gialle ovunque e divieti di sosta per lasciare liberi interi metri di strada marina e di terreni appartenenti al Demanio che il Comune ha destinato a verde pubblico attrezzato. Una realtà incomprensibile anche perché gli spazi riservati vengono spesso utilizzati in parcheggi personali con la ‘’scusa’’ del divieto di sosta. Eppoi che motivo c’è, ci si chiede,  consentire di introdurre le auto nei propri giardini o nei garage – per la verità pochi – visto che potrebbero essere posteggiate sul lungomare. Una parola chiarificatrice, dunque, va data ad alcuni interrogativi soprattutto quello relativo se il Comune può  continuare ad intascare la tassa di concessione visto che le aree impegnate sono di proprietà del Demanio per cui il soggetto che può dare le autorizzazioni è la Capitaneria di Porto. Stando così le cose, come sembra, sarebbe anche interessante sapere se i beneficiari pagano il dovuto e in che misura. In alcuni casi i concessionari di ‘’passi’’  impegnano in lungo e in largo numerosi metri di Demanio per cui il costo dovrebbe essere congruo, altrimenti si incoraggiano richieste e pretese. Ma il problema, chiaramente, non è legato all’aspetto economico perché la vicenda, comunque, appare permeata da una sorta di faciloneria che non può essere ignorata, tollerata. Ecco perché è cosa giusta che Demanio e Capitaneria di Porto che, sicuramente non sono al corrente della faccenda,  facciano la prima mossa chiedendo al Comune  a che titolo sono stati concesse decine di autorizzazioni. E il Comune, a sua volta, dovrebbe ‘’colloquiare’’ con lo stesso Demanio per sincerarsi se, involontariamente, siano stati commessi degli errori e come, eventualmente, porvi immediatamente rimedio.

Leave a Response