Roccalumera. Erosione della spiaggia e dissesto idrogeologico, il sindaco Miasi chiede l’apertura di un tavolo di concertazione

ROCCALUMERA. “Le linee di costa dei litorali si sono arretrate a vista d’occhio ed appare necessario intervenire immediatamente con il ripascimento al fine di evitare che le spiagge scompaiano, così come è accaduto a S. Alessio”. A lanciare l’ultimo grido d’allarme è il sindaco di Roccalumera, Gianni Miasi, attraverso una lettera inviata all’assessorato regionale al territorio, al comandante della Capitaneria di porto, al dipartimento regionale di Protezione civile, al Genio civile, al presidente della Provincia e al prefetto. “Ritengo che la sinergia tra gli enti – sostiene Miasi – sia il modo migliore per affrontare il problema e risolverlo”. Il sindaco ha chiesto l’apertura di un tavolo di concertazione coordinato dal prefetto, Francesco Alecci. C’è anche una proposta e riguarda “la possibilità di ripascere gli arenili con il materiale detritico dei torrenti, come la natura fa da sempre, risolvendo due effetti parimenti dannosi: quello del materiale in esubero e quello del ripascimento. I recenti, tragici eventi, di Scaletta, Itala e Giampilieri, e quelli che anni addietro hanno investito il territorio con enormi perdite di vite umane e ingenti danni – conclude Miasi – non consentono più di procrastinare la problematica in un balletto di competenze che, ancorché tutte legittime, hanno necessità di coordinarsi tra di loro per un migliore  dispiegamento di effetti positivi sul territorio”.

Leave a Response