Taormina. Laboratori didattici all’Istituto Comprensivo 2 di Trappitello

TAORMINA – L’Istituto comprensivo 2 di Trappitello a “caccia” del talento negli alunni. Nel complesso scolastico di via Francavilla si sta dando importanza ai laboratori tecnologici, musicali ed artistici poiché si ritiene che per far migliorare le competenze chiave, cioè la conoscenza della lingua italiana e della matematica nei giovani, bisogna trovare strategie adatte e usare linguaggi il più possibile vicini al mondo giovanile per attirare il loro interesse ad apprendere. Questo è il terzo anno che l‘Istituto della frazione taorminese, coordinato dal dirigente Santi Albano, ha ottenuto i finanziamenti del Ministero con i Fondi Sociali Europei per effettuare i laboratori. L’insegnante, Cettina Vinciguerra, si occuperà di coordinare tutto il progetto. Del gruppo operativo fanno parte: Antonia Scaffidi, Felice Lombardo e Lucia Casella (tutor degli obiettivi).  Vari sono i campi delle iniziative e precisamente: “Ricicliamo ad arte” che si occuperà da una parte dell’aspetto scientifico con particolare attenzione al tema ambientale relativo; “Cur latinam linguam?” dove gli alunni scopriranno che il latino è l’anima del linguaggio italiano; “Mille voci, una voce”, con questo laboratorio circa trenta alunni impareranno a prendere coscienza dello strumento “voce”con cui esprimere se stessi per giungere alla creazione di un repertorio, si pensa anche a realizzare un coro di voci bianche; “Solfeggiando 2”, si è pensato, in questo caso, di dare agli alunni una base propedeutica all’insegnamento della musica, pertanto sarà realizzato un laboratorio in cui gli alunni, divertendosi, impareranno le note e come si usano con alcuni semplici strumenti musicali; “Impariamo col Pc”, un laboratorio, questo, tecnologico, che cercherà di spingere all’ uso di vari softwer didattici e darà agli alunni ulteriori suggerimenti per produrre testi in modo creativo; “Un libro per amico”, educherà, invece, gli alunni ad una corretta lettura; “Cliccando s’impara” è un laboratorio che ha avuto grande successo sin dal primo anno sia da parte degli alunni che dei genitori poiché con il softwer excel gli alunni si sono avvicinati con maggiore interesse alla matematica e con Power Point all’Italiano; “Ballando fra i banchi”, avrà come obiettivo quello, comunque, di far esprimere,  attraverso il linguaggio della danza e della psicomotricità, gli alunni di classe terza di scuola primaria;”Corpore sano 2” condurrà gli allievi alla padronanza del linguaggio specifico e ad orientarsi verso le discipline motorie adatte al coinvolgimento di un corretto personale star bene; “Utilizzando il programma autodesk autocad” per creare modelli in scala a due e tre dimensioni usando softwer di grafica computerizzata sarà  propedeutico per chi vorrà proseguire gli studi nel campo dell’ingegneria e dell’architettura. Il Progetto Pon-Fse finanziato con i fondi sociali Europei è indirizzato anche ai docenti per migliorare le proprie tecniche metodologiche affinché  possano riconoscere e reperire fra gli alunni,  motivazioni di disagio come la dislessia. Il laboratorio dal titolo “Preveniamo il disagio” vedrà impegnati, in un percorso di trenta ore, gli insegnanti dell’Istituto che saranno interessati, sia in attività teoriche che pratiche.

Leave a Response