S.Teresa di Riva. Sospensione trattamenti riabilitativi per bambini, il consigliere comunale di Nizza SIcilia Mimma Brigandì ne sollecita il ripristino

NIZZA DI SICILIA – Il consigliere comunale indipendente di Nizza di Sicilia, Mimma Brigandì, in seguito alla sospensione improvvisa dei trattamenti riabilitativi per i minori  dell’A. S. P. 5 Messina, sede di Santa Teresa di Riva, ha scritto al sindaco del comune santateresino, Alberto Morabito, per sollecitare una concreta  vicinanza dell’Amministrazione ai genitori dei bambini, i quali si sono costituiti in Comitato spontaneo. Infatti, l’11 febbraio scorso, l’ente erogante il servizio, la Cooperativa Teseos, ha sospeso tutti i trattamenti riabilitativi a favore dei bambini, che soffrono di diverse problematiche che necessitano di trattamenti continuativi e duraturi. Il numero dei piccoli pazienti che usufruiscono di tali terapie è abbastanza elevato e provengono da tutta la riviera jonica, alcuni anche da Messina: 55 sono quelli che vengono accompagnati dai genitori, circa 60 quelli che vengono raggiunti a domicilio dagli operatori sanitari. Pertanto, dopo l’improvvisa sospensione del servizio, il Comitato dei genitori ne ha chiesto l’immediato ripristino a favore dei figli, a cui è stato arrecato un grave disagio a causa della sospensione dei trattamenti di logopedia, psicomotricità e fisiokinesiterapia. Dopo alcuni incontri con i rappresentanti dell’Unità Operativa del Servizio di Riabilitazione di S. Teresa di Riva, si è arrivati al ripristino del servizio, ma con una decurtazione notevole delle ore a disposizione della terapia per ogni bambino. Pertanto- afferma la Brigandì- “la soluzione rappresenta un palliativo che non risolve del tutto il problema, infatti, con la diminuzione delle ore di terapia, diminuiscono sensibilmente le possibilità di miglioramento e guarigione dei piccoli pazienti”. Alla luce di questi fatti il consigliere Brigandì, sollecitata da diversi genitori nizzardi, i cui figli necessitano delle terapie erogate dalla A.S.P.,  ha deciso di scrivere al sindaco di S. Teresa di Riva, dott. Morabito, per invitarlo in qualità di amministratore e di medico, ad attivarsi per sollecitare gli Enti preposti a ripristinare completamente il servizio.

Leave a Response