Taormina. Situazione finanziaria, Raneri convoca un vertice dopo il richiamo della Corte dei Conti

TAORMINA – Vertice politico ed amministrativo per verificare lo stato finanziario del Comune. L’incontro è stato indetto per venerdì 5 marzo a Palazzo dei Giurati. Il vertice è stato convocato dal presidente del Consiglio comunale, Eugenio Raneri. Parteciperanno il sindaco, il segretario generale, i capigruppo consiliari, l’assessore alle finanze ed i revisori dei conti Monito della Corte dei Conti  del Comune. Nel corso dell’incontro sarà presa in esame la nota inviata notificata a Palazzo dei Giurati dalla sezione di controllo della Regione Siciliana. Si tratta di un vero e proprio richiamo. La Corte dei Conti ha, infatti, in forma ufficiale, ammonito tecnici del Comune perché vigili sugli equilibri di bilancio. L’organo di controllo regionale, nella sua nota, avrebbe  ravvisato  una situazione finanziaria che ha definito criticità finanziaria e che potrebbe modificare negativamente  gli equilibri di bilancio. Il presidente, Eugenio Raneri, comunicato i termini della nota della Corte dei Conti ai consiglieri comunali.  La critica  situazione economica del Comune, a quanto pare, deriverebbe, per gran parte dai diversi debiti fuori bilancio accumulatisi nel tempo. La Corte dei Conti avrebbe invitato gli amministratori taorminesi ad aggiornare gli inventari  e, soprattutto, a contenere alcune procedure relative alle attività retributive ed occupazionali del Comune. Stando alle prime risultanze delle analisi tecniche effettuate dai dirigenti comunali, pare che il Comune abbia intenzione di correre ai ripari anche tramite la vendita di alcuni beni comunali.

Leave a Response