Messina, l’assessore regionale Russo presenterà lunedì quattro nuovi progetti per l’università

MESSINA – Quattro progetti innovativi messi a punto dall’Università verranno presentati lunedì prossimo alla Cittadella sportiva universitaria dell’Annunziata, alla presenza dell’assessore alla Salute della Regione Sicilia, Massimo Russo. L’incontro avrà inizio alle 10.30 con una visita delle strutture sportive dell’Ateneo, seguirà poi il convegno.
Uno dei progetti in collaborazione col Centro Clinico Nemo di Milano è “Centro Clinico Nemo Sud”. A rivelarne i dettagli sarà il prof. Giuseppe Vita, direttore della Uoc di Neurologia e Malattie Neuromuscolari del Policlinico, mentre approfondirà l’argomento il dott. Alberto Fontana, presidente dell’Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare (UILDM) e consigliere del CdA della Fondazione Telethon. Seguirà quindi il contributo del prof. Mario Melazzini, presidente dell’Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica (AISLA) e direttore scientifico del Centro Clinico Nemo di Milano.
Si parlerà inoltre del programma di cooperazione che sarà avviato dalle principali aziende sanitarie messinesi, soprattutto nei settori della Oncologia e della Telemedicina. Molto attesi sono quindi gli interventi di Armando Caruso, Salvatore Giuffrida e Giuseppe Pecoraro, rispettivamente direttori generali dell’Azienda Ospedaliera Papardo-Piemonte, dell’ASP di Messina e del Policlinico.
La visita dell’assessore Russo sarà anche un’occasione per presentare il Centro clinico di Medicina dello Sport e Riabilitazione che avrà probabilmente sede all’Annunziata. Ne parleranno il prof. Giuseppe Anastasi, direttore del Dipartimento di Biomorfologia e Biotecnologie, e il prof. Giuseppe Vita, in qualità di direttore del Dai di Neuroscienze presso il Policlinico di Messina.
Dopo l’intervento del prof. Pierangelo Grimaudo, docente di Istituzioni di diritto pubblico del Cdl in Scienze motorie e sportive, che parlerà di “Diritto alla salute ed efficienza del sistema”, sarà illustrato il progetto SaniProv per un “Controllo e ottimizzazione della spesa in Sanità pubblica”, a cura del Cecum.

Leave a Response