Messina. Tunisini razzisti accoltellano connazionale colpevole di frequentare un marocchino

MESSINA – I carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato i tunisini Beryan Mohamed, 29 anni, Meher Ren Amar, 37 anni, e Mohamed El Korbi, 21 anni. Sono accusati di lesioni personali aggravate ai danni di un loro connazionale. I militari dell’Arma su segnalazione della sala operativa erano intervenuti la scorsa notte in piazza della Repubblica rinvenendo un 35enne, Neji Haji, con ferite da taglio all’addome, al torace ed all’inguine. Il ferito, come accertato, era stato aggredito dai connazionali che aveva incontrato presso la sede Caritas. I suoi aggressori, in stato di ebbrezza alcolica, lo aveva notato in compagnia di altro extracomunitario di origine marocchina e poiché in precedenza lo avevano diffidato a  non frequentare persone che non fossero della loro stessa nazionalità, lo hanno colpito con un bastone e un coltello. I carabinieri subito dopo hanno rintracciato gli aggressori nei pressi di piazza della Repubblica. Dai successivi accertamenti i tre risultano senza fissa dimora e con precedenti di polizia. A Neji Haji, trasportato all’ospedale Piemonte, gli sono state riscontrate ferite giudicate guaribili in 20 giorni. I responsabili del ferimento saranno giudicati col direttissimo direttissimo. 
   

Leave a Response