Taormina, trasferta in Spagna per l’Orchestra a plettro: gemellaggio con un’associazione musicale di Barcellona

TAORMINA – Il 2010, inizierà, per l’Orchestra a plettro di Taormina con una trasferta in Spagna dove è stata invitata a partecipare ad un’importante manifestazione culturale che culminerà con il gemellaggio con un’associazione musicale di Barcellona. Intanto, a conclusione del 2009, all’orchestra, una delle più prestigiose istituzioni culturali della Sicilia, è stato assegnato il “Premio città di Taormina”. Il riconoscimento è stato consegnato dall’amministrazione comunale il primo gennaio del 2010 poco prima che il famoso complesso si esibisse, sotto la direzione del maestro Tonino Pellitteri, nel tradizionale concerto di Capodanno che, per l’inagibilità del Palazzo dei Congressi, è stato organizzato all’interno della severa navata principale della Basilica Cattedrale. Il concerto, tradizionale appuntamento creato oltre 30 anni fa, per augurare ai taorminesi ed i tanti turisti presenti nelle strutture ricettive un felice anno nuovo, ha riscosso un notevole successo di critica e di pubblico. La Basilica è risultata troppo piccola per accogliere gli amanti della bella musica tanto che l’amministrazione comunale ha deciso di installare un mega schermo tv nella piazza Duomo. Sul sagrato della Basilica si sono radunate alcune centinaia di persone. Di fatto, l’esibizione del primo di gennaio, per la formazione musicale, può essere considerata la conclusione di un anno, il 2009, risultato estremamente ricco di successi che è stato suggellato con l’assegnazione del “Premio Taormina” e la istituzionalizzazione della collaborazione dell’Associazione Musicale Taorminese (che coordina l’Orchestra) con il Comune e dal potenziamento, della scuola di musica dedicata ad aspiranti mandolinisti e chitarristi. Le due cattedre sono state affidate ai maestri Alessandro Russo, per il mandolino, e Alfredo D’Urso, per la chitarra.
Chiuso, in maniera positiva, il 2009, l’Associazione, presieduta da Elisabetta Monaco, ha già iniziato le attività per il nuovo anno. Nei primi giorni di gennaio 2010, tra l’altro, l’Orchestra sarà protagonista di uno scambio culturale tra la Sicilia e la Catalogna in Spagna. L’orchestra, da giorno 8 a giorno 11 di gennaio, sarà a Barcellona per partecipare, come ospite d’onore, ad un raduno di orchestre a plettro di scuola mediterranea. All’iniziativa parteciperanno, oltre che i musicisti taorminesi, quelli delle Associazioni spagnole ”Ars Tunae” e Orchestra “L’Aud Ars”. L’Orchestra di Taormina, tra l’altro, durante la sua trasferta a Barcellona, si esibirà nel Teatro Miquel Marti Pol presentando il suo variegato repertorio nel quale figurano brani di musica classica, tradizionale, lirica e popolare. Nello stesso teatro, sabato 9 gennaio parteciperà ad un “gran finale” insieme alle due formazioni spagnole. Per l’occasione le tre orchestre, proporranno le musiche che il maestro Nino Rota ha composto per il film “Il Padrino”. Il giorno dopo, domenica 10 gennaio, i 21 musicisti taorminesi, diretti da Pellitteri, si esibiranno, su invito del vescovo César Ramon Ortega Herrera, nella monumentale cattedrale di Barcellona.
Alla trasferta in Catalogna parteciperanno: (mandolini) Alessandro Russo, Adriana Pino, Valentina Ragonese, Simona Brancato, Rosamaria Mendolia, Francesco Sapuppo, Claudia Costa, Manuela Puglia, Dora Licciardello, Concetta Cundari, Maria Costa Dorothea Kraiss, Mario Daleo; (chitarre) Alfredo D’Urso, Billy Barbera, Marcantonio Privitera; (mandole) Ivana Rapisarda, Laetitia Barbera; (mandoloncelli)  Elisabetta Monaco, David Barbera; (contrabbasso) Mario Auteri. La tournèe in Spagna dell’Orchestra è sponsorizzata dal Comune di Taormina che ha già deciso di offrire il proprio appoggio ed il necessario supporto tecnico ed organizzativo, nel settembre del 2010, le iniziative previste per i cento anni dell’Orchestra a Plettro. Per l’occasione sarà a Taormina, come ospite d’onore, l’Orchestra dell’associazione  “Ars Tunae” di Barcellona.

Leave a Response