Nizza Sicilia. Venti carcasse di pecore rinvenute nel Bosco Principe, una sgozzata. Esclusa la morte per malattia. Vendetta?

NIZZA DI SICILIA (Messina) – Le carcasse di venti pecore, di cui una sgozzata, sono state ritrovate ieri mattina in un terreno di Bosco Principe, località a monte dell’abitato di Roccalumera ma appartenente al territorio del comune di Nizza di Sicilia. Gli ovini erano in avanzato stato di decomposizione. Il dott. Nino Pagano, del servizio veterinario dell’Asp di Nizza di Sicilia, per evitare rischi di natura igienico-sanitaria ha richiesto l’intervento dell’amministrazione comunale. Già questa mattina, su disposizione del sindaco, Giuseppe Di Tommaso, sulle carcasse sarà sparsa calce viva. Intanto è ”giallo” sull’insolito ritrovamento. Sarebbe da escludersi la morte per malattia mentre appare più probabile che gli animali siano stati avvelenati, forse nell’ambito di una faida tra pastori.

Leave a Response