Taormina. Asm, giovedì in Consiglio comunale la relazione del sindaco Passalacqua

Giuseppe Monaco

TAORMINA – Il sindaco, nel corso della seduta del Consiglio comunale, fissata per giovedì, 19 novembre, alle 18,30, illustrerà la “Situazione dell’Azienda Servizi Municipalizzati”. Parlerà di problemi amministrativi ed organizzativi e, forse, annuncerà che non è prevista, a breve scadenza, la nomina del nuovo Consiglio di amministrazione. L’argomento ASM è stato collocato all’ultimo punto dell’ordine del giorno predisposto dal presidente dell’assemblea Eugenio Raneri. Prima, il Consiglio s’interesserà d’interrogazioni e mozioni, del PO FESR Sicilia 2007-2013, di Tesoreria Comunale, di tariffe per l’utilizzo temporaneo del Palazzo dei Congressi e di quelle relative all’occupazione del suolo pubblico e, anche, di regolamento di contabilità. Certo è, però, che le questioni relative all’ASM sono quelle che, più delle altre, interessano ed incuriosiscono l’opinione pubblica e le rappresentanze politiche. Evidente, perciò, che c’è molta attesa per la riunione consiliare. Com’è noto, infatti, negli ultimi mesi l’Azienda ha vissuto momenti di particolare fibrillazione. Episodi che hanno portato sino all’azzeramento del Consiglio di amministrazione. Ora l’Azienda, che gestisce i principali servizi municipalizzati, compresi i trasporti ed i parcheggi, è governata direttamente del primo cittadino, Mauro Passalacqua, che ha voluto al suo fianco il dirigente dell’Ufficio Tecnico Comunale, l’architetto Giovanni Gullotta. Una situazione, questa, destinata ad essere modificata al termine dell’iter amministrativo per la nomina del nuovo direttore generale. “I termini della proceduta –dice Passalacqua- scadranno a fine mese dopo che l’intero incartamento con le relative domande dei candidati sarà esaminato dagli organi giudicanti”. Nei primi mesi del prossimo anno, quindi, l’Azienda avrà il suo nuovo direttore generale. Con la nomina del suo vertice amministrativo, sarà, così, completata la pianta organica della delicatissima struttura dalla quale dipende gran parte dei servizi comunali destinati all’utenza cittadina e alla struttura turistica. “Per quanto riguarda il Cda –dice il primo cittadino- per adesso continuerò ad interessarmi della gestione dell’ Azienda personalmente . Sto, però, valutando la possibilità di nominare un commissario che dovrebbe interessarsi di portare l’ASM sino alla piena normalizzazione”.  Dalle dichiarazioni di Passalacqua, quindi, appare evidente che l’intera procedura relativa dell’ASM  si concluderà  solo tra qualche mese, tranne che le forze politiche di maggioranza non riescano a trovare una soluzione politica frutto di una ritrovata compattezza. Per adesso, comunque, l’Azienda resta in mano al primo cittadino.

Leave a Response