Francavilla Sicilia. Un marchio di qualità per i prodotti del settore agroalimentare del Parco fluviale dell’Alcantara

FRANCAVILLA  DI SICILIA  (Messina)  –  Presentato lo studio di fattibilità relativo all’istituzione di una certificazione ambientale in grado di promuovere le produzioni tipiche locali attraverso una più incisiva identificazione e valorizzazione con un marchio unico rilasciato secondo   specifici disciplinari,  che oltre a garantirne la provenienza dall’area  dell’Alcantara , prevedono cicli produttivi di rispetto ambientale ed antinquinamento, parametri di qualità e rintracciabilità. Presenti all’incontro l’esperto Angelo Cantoni che ha redatto lo studio di fattibilità, il commissario dell’Ente Parco Giuseppe Castellana e l’agronomo Filippo Zullo per lo stesso Ente, Gino Savoja per la Confederazione Italiana Agricoltori di Messina, Robertò Schilirò per il Consorzio Turistico Valle Alcantara, Santi Gentile in rappresentanza delle Pro Loco del comprensorio,  Nicola Manitta per l’Unci – associazione di categoria,Gaetano Currò esperto agro-forestale  in rappresentanza del Comune di Motta Camastra. “ Il nostro obiettivo è quello di riuscire ad istituire un marchio di certificazione ambientale attraverso il metodo di Agenda 21, dove il Parco deve  diventare un valore aggiunto al territorio, ai prodotti, ai servizi”- dice Giuseppe Castellana  commissario straordinario dell’Ente Parco, e continuando “ peraltro noi rispetto ad altre aree protette dove sono state sperimentate iniziative simili abbiamo fattori che ci in tal senso, ovvero un territorio tutto sommato circoscritto e che si trova nel più importante distretto turistico siciliano e con una ricca e variegata produzione agro-alimentare, come le pesche di Moio, le noci di Motta Camastra, i vini di Castiglione Sicilia,le nespole di Calatabiano,ecc.” Attraverso  soprattutto la filiera corta i prodotti così certificati potrebbero trovare una maggiore quotazione e  più facile commercializzazione. Dopo la presentazione dello studio di fattibilità inizia adesso l’azione di sensibilizzazione ed informazione sul territorio per coinvolgere privati, produttori, associazioni di categoria.

Leave a Response