Messina. Esami clinici sul piccolo Federico Franza confermano morte per una meningite fulminante. Eseguita ieri l’autopsia, risultati tra due mesi

MESSINA – S’è concluso ieri sera l’esame autoptico per stabilire con certezza le cause della morte di Federico Franza, il bimbo di 2 anni deceduto mercoledì sera al Policlinico per una meningite fulminante da meningococco. Federico era figlio dell’armatore Vincenzo Franza, fratello di Pietro ex presidente del Messina calcio, e della signora Ivana Silvestro. Ad eseguire l’accertamento il medico legale Stefania Zerbo e l’anomopatologo Emiliano Maresi, entrambi dell’Università di Palermo, incaricati dal sostituto procuratore Maria Pellegrino, che mercoledì aveva aperto d’ufficio un’inchiesta. I risultati si conosceranno tra due mesi. Intanto si conoscono i risultati degli esami clinici effettuati dal laboratorio di Immunologia e allergologia della Clinica pediatrica II dell’Università di Firenze e all’Unità operativa complessa di Microbiologia della Facoltà di Medicina di Messina. Il responso è identico e drammatico: positività per neisseria meningitidis (meningococco).Ai sei medici identificati nella giornata di mercoledì dal magistrato si è aggiunto dal pomeriggio di ieri un settimo sanitario, un pediatra. Sono tutti indagati per omicidio colposo.

Leave a Response