Alluvione. Il sindaco Giuseppe Buzzanca: ”Messina protagonista del proprio destino”

MESSINA – “Messina protagonista del proprio destino”. Così il sindaco di Messina, on. Giuseppe Buzzanca, ha rassicurato una delegazione di Giampilieri ricevuta stamani a Palazzo Zanca e dalla quale erano venute alcune richieste, strettamente legate alla necessità di non sradicare la comunità sfollata dal paese alluvionato. All’incontro con il comitato dell’antico borgo hanno partecipato, l’on. Filippo Panarello, ed il consigliere provinciale, Biagio Bonfiglio, anch’egli abitante di Giampilieri. “Cerchiamo, – ha detto Buzzanca – attraverso l’opera che dovrà svolgere il Commissario (n.d.r. il Governatore Lombardo), avvalendosi del sindaco quale soggetto attuatore e di chi riterrà più opportuno, di affrontare la messa in sicurezza del territorio colpito; l’assistenza agli sfollati (abitativa, contributiva, sociale e di sostegno agli esercenti attività commerciali, etc) e di risolvere il tema della costruzione o ricostruzione delle abitazioni. Faremo in modo – ha poi evidenziato Buzzanca- che gli sfollati tornino presto nelle proprie abitazioni, non sradicandoli, ma avendo ben chiaro il tema della sicurezza dal rischio idrogeologico del territorio, un tema questo, che riguarda Giampilieri e tutto il Comune di Messina”. Buzzanca è poi tornato a respingere quelle che ha definito “speculazioni e interventi di sciacallaggio mediatico” e che hanno attribuito all’abusivismo edilizio, la causa della sciagura. “A Giampilieri non vi è stato abusivismo “ – ha detto Buzzanca – il quale ha poi ricordato che il 25 ottobre 2007, la Presidenza del Consiglio dei Ministri, individuò il Commissario straordinario che doveva occuparsi dell’emergenza a Messina e lungo la fascia ionica, al quale fu affidata una dotazione di tre milioni di euro più quattro milioni a valere sui fondi CIPE. In quel momento quell’ordinanza chiarì qual era il motivo di quel disastro che, per fortuna, in quell’occasione, non causò vittime. Era il dissesto idrogeologico”. Il sindaco ha infine preannunciato la costituzione di una task- force , insieme alla provincia regionale, per supportare le attività che dovranno essere avviate per la rinascita delle comunità colpite dal disastro ed anche per dare risposte dirette alla popolazione drammaticamente interessata. Buzzanca che ha già avuto un primo confronto con il Governatore Lombardo, e la Protezione civile nazionale, affronterà le tematiche nei prossimi giorni, anche con il Presidente del Consiglio dei Ministri, on. Berlusconi.

 

Leave a Response