Santa Teresa Riva. Rapina in banca, identificati e arrestati ”Bonnie e Clyde”. La coppia si era concessa poi una vacanza a Venezia

SANTA TERESA DI RIVA (Messina) – Fingendosi due innamorati erano riusciti ai primi di questo mese di mettere a segno una rapina nella banca dello Sviluppo credito cooperativo di Santa Teresa di Riva. Avevano agito a volto scoperto. Bonnie e Clyde sono catanesi e sono stati arrestati dai carabinieri della Compagnai di Taormina grazie anche alle immagini registrate dalle telecamere a circuito chiuso dell’Istituto di credito. Lui è Maurizio Antonio Grimaldi ha 40 anni, la sua compagna, Maria Iolanda Torrisi, 38. Pare che la l”’amore” tra i due sia scoppiato qualche ore prima di pianificare la rapina. I due rapinatori si era lasciati andare ad effusioni proprio all’entrata della banca evitando così di destare sospetti. Una volta dentro hanno fatto subito capire le loro intenzioni intimando al cassiere di consegnare i soldi, circa 3000 euro. Messo a segno il colpo gli ”innamorati” avevano fatto perdere le tracce. Dopo un lavoro investigativo protrattosi per alcune settimane, i carabinieri li hanno rintracciati a Venezia, dove stavano trascorrendo un periodo di vacanza spendendo i soldi del bottino. Al loro rientro in Sicilia dalla ”luna di miele” sono stati bloccati dai carabinieri. In tasca avevano 840 euro.

Leave a Response