Maltempo. Viabilità provinciale, danni per 10 milioni di euro ma le casse di Palazzo dei Leoni sono vuote

Gianluca Santisi

“Siamo di fronte ad una situazione molto complessa con numerose emergenze sia sulle strade provinciali che sugli assi fluviali”: questo il quadro post maltempo tracciato dal responsabile provinciale della Protezione Civile, Bruno Manfrè, che ieri mattina ha effettuato un sopralluogo nel comprensorio jonico. Letojanni, Gallodoro, Mongiuffi Melia, Savoca, Casalvecchio e Mandanici risultano i centri maggiormente colpiti. A Savoca ad accogliere l’ing. Bruno Manfrè c’era il sindaco Nino Bartolotta che già nella giornata di giovedì, constatata la gravità della situazione, aveva attivato l’unità di crisi comunale. E mentre i tecnici sono dispiegati sul territorio per stimare i danni e organizzare i primi interventi, alla Provincia si fa il punto della situazione. Fronteggiare un’emergenza di tale portata non sarà comunque semplice anche perché in cassa non c’è un euro. Il capitolo di Bilancio relativo alla manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade provinciali (1 milione e 800 mila euro) è stato esaurito da tempo. Una situazione che già nel luglio scorso era stata denunciata dal consigliere provinciale Giuseppe Lombardo (Mpa), presidente della III Commissione. Ieri mattina Lombardo e gli altri capigruppo consiliari hanno stabilito che verrà effettuata una ricognizione del Bilancio allo scopo di reperire somme dagli altri capitoli che possano essere destinate all’emergenza. Presente alla conferenza dei capigruppo anche l’assessore provinciale ai Lavori Pubblici, Lino Monea, che ha relazionato sulla situazione annunciando che i danni, secondo una prima stima, ammonterebbero a 10 milioni di euro. Monea nei prossimi giorni incontrerà l’assessore regionale ai Lavori Pubblici, Nino Beninati, al quale chiederà pieno sostegno economico.

Leave a Response