Messina. Boom di candidati per l’ammissione ai corsi di laurea in Medicina e chirurgia

MESSINA – E’ in  netto aumento a Messina il numero dei candidati ai test di accesso a Medicina e Chirurgia, Veterinaria e alle Professioni sanitarie. Il trend registrato per l’anno accademico 2009-10, vede 6492 domande rispetto alle 4.743 dello scorso anno. E’ soprattutto il corso di laurea di Medicina ad avere il maggior numero di concorrenti con 1563 domande a fronte delle  1116 dello scorso anno, ma anche tra le Professioni sanitarie il trend è positivo  con Infermieristica che vede 1864 candidati quest’anno  e i 1272 dell’anno precedente e Fisioterapia con 1022 domande contro le 735 dello scorso anno, la Facoltà di Medicina Veterinaria vanta inoltre ben 466 aspiranti veterinari rispetto ai 398 dell’anno precedente.La prova di ammissione, basata su un testo unico predisposto dal MIUR sarà effettuata nello stesso giorno su tutto il territorio nazionale, il 3 settembre per il corso di laurea in Medicina e Chirurgia , il 4 settembre per il corso di laurea in Odontoiatria, il 9 settembre per i corsi delle Professioni sanitarie e il 7 settembre per il corso di laurea in Medicina Veterinaria. La ripartizione dei candidati nelle varie aule sarà determinata, come da prescrizione ministeriale, secondo criteri anagrafici. Il compito delle commissioni è quello di garantire la regolarità delle procedure, dal momento che i test sono predisposti dal Ministero e arrivano a Messina in plichi sigillati.  Medicina e Chirurgia mette a disposizione 200 posti più 5 per extracomunitari, Odontoiatria e Protesi dentaria (22 posti più 5 extracomunitari). Solo nella facoltà di Medicina oltre 900 posti così suddivisi per le professioni sanitarie:  il 9 settembre Infermieristica (575+20 posti), Ostetricia (45), Infiermeristica Pediatrica (50), Fisioterapia (68+5), Logopedia (12 posti più 2 extracomunitari), Ortottica e assistenza in oftalmologia (8 più 2 extracomunitari), Terapia della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva (10 posti più 2 extracomunitari), Tecniche di laboratorio biomedico (30 posti più 3 extracomunitari), Tecniche di neurofisiopatologia (10 più 2 extracomunitari), Tecniche di radiologia medica per immagini e radioterapia (20 posti più 3 extracomunitari), Tecniche audioprotesiche (8 più 2 extracomunitari), Igiene dentale (10 posti), Dietistica (10 posti) e Tecniche della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro (45 posti più 2 extracomunitari).Alla facoltà di Medicina Veterinaria invece si svolgeranno le prove di ammissione per 62 posti più 5 extracomunitari.

 

Leave a Response