Savoca, Nizza e Alì Terme rimandati a settembre

Savoca, Alì Terme e Nizza di Sicilia dovranno aspettare almeno sino settembre per ottenere dalla Regione lo status di “città ad economia prevalentemente turistica”. L’esame delle istanze è infatti saltato dall’ordine del giorno dell’Osservatorio regionale del Commercio, organismo consultivo dell’assessorato regionale, riunitosi giovedì a Palermo. La condizione di “città turistica” consentirebbe alle amministrazioni comunali di operare in deroga alle regole standard di apertura e chiusura degli esercizi commerciali. Già il 50% dei Comuni siciliani è riuscito ad ottenere lo status, mentre una cinquantina ancora è in attesa di conoscere l’esito della domanda presentata alla Regione. Tra questi Savoca, Alì Terme e Nizza. “Non si blocca niente – ha commentato l’assessore Titti Bufardeci dopo il rinvio – e le città che hanno già ottenuto lo status per operare in deroga agli orari di apertura e chiusura degli esercizi commerciali, possono continuare in proroga sino alla fine dell’anno, in base alle norme vigenti. Ci siamo dati appuntamento a settembre – ha concluso l’assessore – per discutere, in prima istanza, delle richieste pervenute dai Comuni per lo status di “città ad economia turistica”, ma anche per affinare le tematiche relative alla programmazione comunitaria e al ruolo propulsivo che possono detenere i centri naturali del commercio”.

Leave a Response