Rifiuti. Raggiunto l’accordo tra Comuni, Ato e Amia

Scongiurata l’emergenza rifiuti nella riviera jonica. Comuni, Ato Me 4 e Amia questa mattina hanno trovato l’accordo. Ritirate, quindi, le procedure di licenziamento collettivo avviate dall’Amia nei confronti dei 168 dipendenti che sarebbero diventate operative da lunedì prossimo, paralizzando, di fatto, la raccolta dei rifiuti. I Comuni hanno versato all’Ato Me 4 i 4 milioni di euro concordati nell’ambito di un piano di rientro dal debito, che ammonta a circa 11 milioni di euro. L’Amia da parte sua ha assicurato l’espletamento del servizio fino al prossimo 31 dicembre, quando scadrà la convenzione per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti. Poi subentrerà una nuova ditta.

NEL TG90 DEL 7 AGOSTO INTERVISTA AL PRESIDENTE DELL’ATO ME4 LEONARDO RACCO

Leave a Response