Forza d’Agrò. Chiesto lo stato di calamità naturale

FORZA D’AGRO’ – Via libera dal Consiglio comunale alla richiesta di stato di calamità naturale dopo il disastroso incendio che lo scorso 25 luglio ha interessato vaste aree del territorio comunale. La richiesta, approvata martedì sera all’unanimità dell’assemblea cittadina, è già stata trasmessa alla Regione. Contestualmente è stato dato mandato alle autorità competenti (Corpo Forestale, Ufficio tecnico comunale e Prefettura) di adoperarsi per il censimento delle aree distrutte dalle fiamme, che verranno inserite in un apposito catasto. Una volta effettuata la valutazione dei danni, l’Amministrazione del sindaco Fabio Di Cara chiederà i fondi alla Regione per il risarcimento ai proprietari dei terreni colpiti dal devastante incendio, che ha tenuto col fiato sospeso per un’intera giornata la comunità forzese. La richiesta di proclamazione di stato di calamità naturale era l’unico punto all’ordine del giorno del Consiglio, convocato in seduta urgente e straordinaria dal presidente Melina Gentile. Quella vissuta lo scorso 25 luglio è stata una giornata che difficilmente sarà dimenticata a Forza d’Agrò. Le fiamme, di chiara natura dolosa, hanno letteralmente avvolto il paese che è stato invaso da una densa coltre di fumo. Il rogo ha lambito diverse abitazioni e causato seri danni alla linea telefonica. Alcune persone hanno accusato malori, mentre due hotel sulla marina sono stati evacuati per precauzione.

Leave a Response