Furci. Parisi: “C’è malcontento nella maggioranza”

FURCI SICULO – “Dicevano che i problemi ce li avevamo noi in Giunta e all’interno della minoranza. Invece erano loro ad essere lacerati e le dimissioni del consigliere Tino Vinci sono l’emblema del malcontento che esiste nella maggioranza dove in tanti non condividono più un certo modo di fare politica che ha portato solo all’odio”. L’unico a parlare, il giorno dopo le dimissioni del vice presidente dell’assemblea consiliare, giunte come un fulmine a ciel sereno, è il sindaco Bruno Parisi, da un anno alla guida dell’amministrazione ma senza la maggioranza in Consiglio. Per il resto bocche cucite. Nessuno si sbilancia in attesa delle dichiarazioni annunciate da Vinci per i prossimi giorni, che potrebbero rivelarsi clamorose. Nelle due passate legislature il dimissionario vice presidente aveva costituito un asse di ferro con l’attuale presidente del Consiglio ed ex sindaco Sebastiano Foti e con l’ex vice sindaco Mario Balletta, che lo scorso anno ha perso la corsa alla carica di primo cittadino contro Parisi, nonostante la lista che lo supportava avesse vinto, se pur di misura. Da quel momento è stato un crescendo rossiniano di accuse reciproche al veleno tra i due schieramenti. Una guerra a colpi di denunce alla Corte dei conti e manifesti murali, farcita da pubbliche battaglie in aula. Di recente tra Vinci e Balletta, è calato il “gelo”. Al momento, tuttavia, in mancanza di dichiarazioni da parte dell’interessato, si può solo rimanere nel campo delle ipotesi. Ufficialmente Vinci si è dimesso “per motivi personali”. Ma ha annunciato che parlerà nei prossimi giorni. Intanto il presidente del Consiglio, Sebastiano Foti, ha avuto un colloquio telefonico con Pinuccio Saitta, il primo dei non eletti che prenderà il  posto in Consiglio del dimissionario. “Sono contento che sia lui a subentrare  a Tino Vinci” ha detto il presidente Sebastiano Foti “in quanto parliamo di una persona seria, un uomo di squadra e professionista serio e stimato”. Quella delle dimissioni di Vinci è l’ultima tappa di un irto cammino amministrativo. Al momento il Comune è anche preso dalle problematiche legate al Bilancio, la cui mancata approvazione ha portato alla nomina di un commissario ad acta. Il suo arrivo, previsto in un primo momento per domani è stato rinviato a lunedì prossimo”.

Leave a Response