Nizza. Evade dai domiciliari, in carcere Silvia Gomez

NIZZA – Era stata condannata a sei mesi di reclusione, da scontare ai domiciliari, la brasiliana Silvia Gomez de Souza, 42 anni, arrestata nei giorni scorsi dai carabinieri per resistenza a pubblico ufficiale. Ma quell’appartamento in contrada Landro, a Nizza, evidentemente le stava stretto tanto che quando ieri sera si sono presentati i carabinieri, per un controllo, in casa non c’era nessuno. La donna è stata poi rintracciata in piena notte nei pressi dell’abitazione di padre Carmelo Mantarro, in via Umberto I a Roccalumera. Inevitabile l’arresto. Silvia Gomez è stata così rinchiusa nel carcere di Messina Gazzi. Tutto era nato qualche giorno prima quando i carabinieri erano stati allertati dall’ex parroco della parrocchia di Porto Salvo di S. Teresa di Riva, subito dopo che nella casa del sacerdote era scoppiata una violenta lite al termine della quale la donna aveva danneggiato l’auto del sacerdote. Alla vista dei militari la Gomez aveva perso il controllo dei nervi aggredendoli. A quanto pare la lite tra i due era scoppiata nel momento in cui il sacerdote aveva negato alla donna le chiavi dell’auto. Silvia Gomez de Souza aveva in passato avuto una rapporto burrascoso con il sacerdote al quale faceva da badante. La storia finì su tutti i giornali e venne seguita morbosamente anche per i suoi risvolti giudiziari…

Leave a Response