“Aida” al Teatro Antico, saranno reclutate 100 comparse

TAORMINA – Almeno cento comparse per l’edizione taorminese spettacolare di Aida che si annuncia una vera e propria produzione kolossal in stile “Arena di Verona”. Sono partite, ieri mattina, alla presenza del direttore artistico della sezione musica e danza di “Taormina Arte” e regista del nuovo allestimento, Enrico Castiglione, le audizioni per partecipare, come comparsa, all’opera lirica del “Cigno di Busseto”. Come si ricorderà l’evento è in programma il 7/9/11 agosto prossimi. Visto il grande impegno della produzione si annuncia uno spettacolo maestoso che non avrà nulla da invidiare ad altre edizioni già realizzate nei palcoscenici nazionali ed internazionali. Oltre al cast dei cantanti, assolutamente stellare, il fattore “spettacolarità” non è da sottovalutare con Castiglione in un’opera  nota, appunto, per maestosità ed imponenza di spartito e scenografia. Attesa, dunque, per la celebre marcia trionfale.. Quando le trombe della vittoria richiameranno la popolazione di Tebe alla cerimonia del trionfo di Radames si celebrerà un momento indimenticabile per il Teatro Antico. Castiglione, infatti, sta selezionando anche comparse, rigorosamente di colore perché vuole che quel momento sia rispondente alla realtà. La folla si accalcherà alle porte della capitale egizia ed il Re, con il suo seguito di ministri, sacerdoti, capitani, flabelliferi e porta insegne, siederà sul trono con la figlia Amneris e davanti a lei, appunto, sfileranno carri di guerra, vasi sacri, statue degli dei ed un gruppo di danzatrici porterà i tesori dei vinti. Ma si prospetta uno “spettacolo nello spettacolo”. “Non è escluso che una sfilata delle comparse – ha annunciato Castiglione – si effettuerà prima della performance nelle vie del centro di Taormina”. Se non vi saranno difficoltà organizzative, si prospetta, dunque un modo semplice ma di grande spettacolarità per avvicinare il mondo dell’opera alla città ed anche un sistema efficace per incuriosire i tanti turisti che si troveranno sul corso Umberto, il “salotto buono” di Taormina. Il casting è proseguito per tutta la mattinata di ieri nei locali a disposizione della produzione. I figuranti selezionati per interpretare l’opera, parteciperanno ad un breve stage formativo con la finalità di provare  i personaggi da interpretare sulla scena disegnata ed allestita dallo stesso Castiglione.

Leave a Response