Roccalumera. “Un flop la fiera di S. Antonio”

ROCCALUMERA – Coda polemica per la prima “Fiera di S. Antonio” che si è tenuta in piazza S. Maria del Carmelo, dal 13 al 21 giugno. Il gruppo di minoranza (Giuseppe Campagna, Natia Basile, Elio Cisca, Marco Maccarrone, Carmelo Spadaro e Andrea Vadalà) ha presentato un’interrogazione al sindaco Gianni Miasi e all’assessore allo Sviluppo economico Massimo Puglisi per chiedere chiarimenti sulla gestione dell’evento e lamentare la scarsa partecipazione di ditte locali. “Gli amministratori – spiega il capogruppo Giuseppe Campagna – lo scorso 28 maggio avevano inviato una nota agli imprenditori locali comunicando che alla manifestazione avrebbero partecipato circa 40 espositori e che i commercianti del posto avrebbero avuto la precedenza pagando un prezzo agevolato: soltanto, si fa per dire, 300 euro. Alla luce del tenore di questa lettera – continua Campagna – i commercianti avevano ritenuto che la manifestazione fosse organizzata dall’Amministrazione e solo in un secondo tempo hanno scoperto che era invece curata da una ditta privata. Tra l’altro, non si capisce come una ditta, con un preavviso così minimo, potesse organizzarsi per partecipare e, soprattutto, come le nostre piccole imprese potessero, in un momento di grave crisi economica, sostenere il pagamento di 300 euro. Inoltre, dalla planimetria risulta che i gazebo erano in tutto 28 e non 40 come sosteneva il sindaco. La manifestazione – conclude la minoranza – ha visto una scarsissima presenza di pubblico oltre alla totale assenza di imprese locali, segno questo che gli amministratori non hanno la percezione di quelle che sono le esigenze dei commercianti e dei piccoli artigiani locali”.

Leave a Response