Messina. Provincia, approvato il Bilancio di previsione

MESSINA – Approvato la scorsa notte, dal consiglio provinciale, il bilancio previsionale 2009 con 30 voti favorevoli, 7 astenuti (il Pd più Idv) e uno contrario (Rifondazione Comunista). Indispensabile la mediazione del presidente Nanni Ricevuto, tra maggioranza e opposizione, che ha consentito all’aula di esitare lo strumento finanziario in una sola seduta. La riunione è stata aperta dall’assessore al ramo Antonino Terranova, che ha presentato l’atto deliberativo, descrivendo i contenuti dello strumento finanziario. A seguire ha preso la parola il presidente della commissione bilancio Piero Briuglia, mettendo in risalto le difficoltà affrontate in commissione durante i lavori per l’approvazione della manovra, per lo più dovute ai ritardi nell’arrivo della documentazione necessaria allo studio delle delibera. Edilizia scolastica, turismo, impresa e soprattutto viabilità, sono i temi affrontati dal consigliere Pippo Lombardo, seguiti dalla presentazione di un ordine del giorno sulla gestione della manutenzione stradale, approvato all’unanimità. Ormai da diversi anni la manutenzione ordinaria e straordinaria viene eseguita con grosse difficoltà, sia a causa delle carenze di attrezzature e mezzi a disposizione degli operatori stradali, quanto per le esigue risorse stanziate, ha sostenuto il presidente della commissione alla viabilità Lombardo. I cottimi appalto espletati per ogni zona di ripartizione territoriale della viabilità provinciale sono divenuti sempre meno soddisfacenti per mantenere gli standard di efficienza e sicurezza sulla viabilità provinciale. Gli operatori stradali assegnati alle rispettive zone di competenza sono circa 230 per tutta la provincia, vale a dire un esecutore stradale per ogni 11 km circa. Questo sistema di gestione non riesce più a garantire la manutenzione, prova ne è l’eccessivo contenzioso proveniente dalla viabilità provinciale, che vede la Provincia soccombere in quasi tutti i procedimenti giudiziari. Di qui la proposta di Lombardo di predisposizione di un bando unico per zona funzionale, area metropolitana e area extra-metropolitana, e non più di 40 bandi per cottimi di poche decine di miglia di euro, che non riescono più a garantire una manutenzione adeguata alla viabilità provinciale.” Prima del voto definitivo sulla manovra, è intervenuto l’assessore Michele Bisignano, che ha parlato a nome del presidente Nanni Ricevuto: Con accenti più o meno critici tutti i gruppi consiliari hanno lavorato e contribuito al raggiungimento dell’obiettivo, l’approvazione del Bilancio. L’assessore Nino Terranova e l’intera Amministrazione hanno superato delle criticità importanti, un’eredità finanziaria pesante legata al superamento dei limiti fissati dal patto di stabilità e un momento economico difficile. “Abbiamo un progetto di sviluppo complessivo della Provincia – ha concluso l’assessore – che può essere attuato attraverso un confronto con il presidente, purché si abbia una visione realistica delle cose e si faccia sistema, mettendo un punto sui localismi”.

Leave a Response